Gomma Arabica

La gomma arabica viene utilizzata nella produzione di incenso come legante, stabilizzante e facilitatore della combustione.

Unisce gli ingredienti dell’incenso, stabilizza la miscela, contribuisce all’aroma e consente una combustione lenta e sicura.

È una sostanza naturale, biodegradabile e non tossica.

La gomma arabica, detta anche gomma d’acacia, è una resina naturale estratta da due specie di Acacia, Acacia senegal e Acacia seyal, originarie della regione sub-sahariana, una regione del continente africano al di sotto del deserto del Sahara.

La gomma arabica è utilizzata da più di 5.000 anni ed è conosciuta fin dall’antico Egitto. È la più conosciuta e la più antica tra le gomme naturali, ai tempi dei faraoni veniva utilizzata nel processo di mummificazione, aiutando ad imbalsamare le mummie. Veniva utilizzato anche come legante per cosmetici e profumi.

Gli antichi scritti egiziani menzionano un prodotto chiamato kami, una forma di gomma che veniva usata come legante e adesivo per i pigmenti usati per dipingere le iscrizioni geroglifiche. Ci sono iscrizioni di questa gomma in dipinti risalenti al regno di Ramesse III e in iscrizioni successive.

Nel Medioevo, il commercio della gomma arabica era controllato dall’impero turco e veniva chiamata gomma turca. Allo stesso tempo, l’attività della gomma riprese a Bombay, in India, e venne chiamata anche gomma indiana, anche se non durò a lungo poiché proveniva da un altro albero originario dell’India.

A partire dal XV secolo, gli europei iniziarono ad acquisire la gomma arabica e a venderla in Europa, e nel XVII secolo ciò diede origine alla Guerra della gomma da masticare, con l’opposizione tra francesi, olandesi, portoghesi e britannici che cercavano il monopolio sulla gomma arabica. nel mercato europeo.

La gomma arabica viene raccolta ogni 10 giorni solo durante la stagione secca, tra ottobre e giugno, poiché non si forma durante la stagione delle piogge.

La gomma arabica viene solitamente utilizzata nella produzione di incenso, come legante nella produzione di incenso naturale.

Origine: Arabia Saudita.